Volkswagen ID.CODE, svelata a Pechino la show car che mostra il futuro del brand

Volkswagen ID.CODE anticipa il futuro della Casa in Cina, introducendo un nuovo design e nuove tecnologie per il futuro del marchio tedesco sul mercato locale . . Il Salone di Pechino 2024, in corso di svolgimento in questi giorni, segna un punto di svolta per Volkswagen. La Casa tedesca, infatti, ha scelto l’evento cinese per svelare…

NIO e Lotus annunciano una grossa novità: svilupperanno insieme ricarica e scambio batteria

. Accordo importante tra i due costruttori. Mentre Lotus metterà a disposizione la sua tecnologia di ricarica, potrà anche utilizzare le stesse batterie scambiabili di NIO Dopo aver iniziato la sua avventura nel mercato di casa, quello cinese, NIO si sta espandendo in modo globale in altri mercati, ed è certamente nota per la sua tecnologia di scambio…

Auto elettriche, le nuove batterie caricano 600 Km in 10 minuti

CATL presenta un nuovo modello di batteria in grado di offrire prestazioni davvero interessanti grazie ad una speciale struttura 3D a nido d’ape . Il colosso cinese delle batterie per veicoli elettrici, CATL, ha recentemente annunciato il lancio di Shenxing Plus, una nuova batteria per elettriche che promette di rivoluzionare il settore. Caratterizzata dalla capacità di garantire…

Volkswagen presenta il concept ID. Code che anticipa il futuro elettrico del marchio

Volkswagen ha presentato al Salone di Pechino 2024 il concept ID. CODE che anticipa il futuro elettrico del marchio . . Dopo aver visto il teaser qualche giorno fa, il concept ID. CODE di Volkswagen fa ufficialmente il suo debutto al Salone di Pechino 2024. Si tratta di un concept che anticipa quelli che saranno i futuri modelli…

Corte dei conti europea: azzerare le emissioni delle auto è una strada in salita

L’obiettivo Ue dal 2035 è lodevole, ma ci sono rischi in termini di sovranità industriale. I biocarburanti non sono l’alternativa . . Ridurre o eliminare le emissioni prodotte dalle auto è una componente essenziale della strategia climatica dell’Unione europea per arrivare alle emissioni net zero entro il 2050, ma secondo la nuova  relazione speciale “Infrastrutture per…

Auto elettriche, in arrivo la batteria rivoluzionaria: ecco quando

. Cresce l’attesa per la batteria powertrain che dovrebbe rivoluzionare il settore delle auto elettriche. Ecco di cosa si tratta e quando verrà commercializzata . Uno degli elementi di scetticismo più ricorrenti intorno alle auto elettriche riguarda la loro autonomia. Spesso i consumatori privilegiano soluzioni ibride perché la batteria di quelle elettriche non garantisce una durata consona. Ma anche per via…

Auto elettriche: in estate arriva la batteria “miracolosa”?

Una batteria miracolosa in arrivo per le auto elettriche del futuro? . . Le auto elettriche puntano sullo sviluppo di nuove tecnologie che possano permettere loro di essere sempre più efficienti e allo stesso tempo di poter essere proposte ad un prezzo più basso. Una delle tecnologie più interessanti da questo punto di vista dovrebbe essere quella…

Ma con auto elettriche e intelligenza artificiale l’energia basterà per tutti? Perché già con la ricarica dei (pochi) mezzi a batteria…

Guideremo tutti auto elettriche in futuro? In molti credevano (o credono) di sì, alcuni dicono forse, ma sempre di più affermano di no. Ok, l’elettrificazione non attira più come qualche anno fa, e dopo questo dato forse lo farà ancora meno: ma qualcuno si è mai chiesto se l’energia che produciamo sarà abbastanza? Già con…

Idrogeno naturale, una rivoluzione per la transizione green?

. Bruciare idrogeno naturale per ottenere corrente elettrica, una combustione che al suo termine produce solo acqua. Una tecnologia che ci spinge a ipotizzare città futuristiche green e che invece è già realtà in un remoto villaggio del Mali, dove la dicotomia tra le semplici capanne con tetti in lamiera e l’impianto di produzione di energia elettrica…

AUTO ELETTRICHE, UN SEMPLICE MODULO PUÒ AUMENTARNE L’AUTONOMIA DEL 20%

. Le auto elettriche sono da sempre accompagnate da vari dubbi, tra leggende metropolitane e realtà. Dalle poche colonnine presenti in Italia (in Europa il 61% è diviso tra Francia, Olanda e Germania) ai prezzi d’acquisto troppo alti, ma soprattutto la “scarsa” autonomia delle vetture. Ma per quest’ultima ora c’è una soluzione. Si tratta di un modulo aggiuntivo proveniente da un’azienda…